Chili Open 2017 report

Bellissima anche questa quattordicesima edizione del Chili Open organizzata lo scorso weekend dai Merrychains, il club di Basilea (CH), a Lorrach appena al di là del confine tedesco.

Oltre 130 giocatori da mezza Europa, meteo perfetto, con un po’ di brezza a rendere più insidiosi i lanci. Ottimo il livello dei migliori giocatori, soprattutto nella categoria Open in cui Stephan Muller ha avuto la meglio di Tony Ferro che ha tentato una rimonta nel secondo round. Nella categoria femminile invece ha vinto la solita svizzera Natalie Hollokoi.

Per chi non fosse pratico, nel disc golf, ogni giocatore iscritto alla PDGA ha un ranking che dipende dai risultati ottenuti e che ne esprime il “valore” rispetto agli altri giocatori. In un torneo, al punteggio di ogni round viene associato un rating. Ad esempio, se un giocatore con ranking 900 gioca un round con rating 940, vuol dire che ha giocato molto meglio del suo livello storico (e viceversa). Ebbene il primo round di Stephan Muller (-15 rispetto all PAR del percorso) con un rating di 1036 è una prestazione “stellare” degna di pochissimi giocatori al mondo.

A parte queste “fisime da discgolfisti”, per quanto riguarda la compagine italiana, non possiamo essere del tutto soddisfatti del livello di gioco espresso. Purtroppo paghiamo sempre lo scotto della partecipazione sporadica a tornei di questo livello in cui la tensione agonistica va gestita al pari delle difficoltà tecniche del percorso. Non essendo mancati, però, fasi di buon gioco e tanto divertimento, non ci lamentiamo e ci rimettiamo al lavoro per fare meglio alla prossima occasione.

 

Gianluca Barbarini
Gianluca Barbarini

Lancio plastica da molto più tempo di quanto non si direbbe...