Prima tappa del campionato women: facciamo il punto

Reading Time: 3 minutes

E’ finita la prima tappa del campionato women. A parte qualche risultato scontato, non sono mancate alcune sorprese, sia in positivo che in negativo. Resta il fatto che questo campionato women, oltre ad essere il più numeroso degli ultimi anni in termini di squadre, è anche quello con il livello di gioco tra i più equilibrati, soprattutto nella parte centrale della classifica.

Yell – Probabilmente rimarranno il fanalino di coda della regular season. Sono una squadra giovane e inesperta, avranno tempo per crescere ma per questa stagione sembrano destinate a rimanere in fondo alla classifica. In questa prima giornata hanno incontrato le Discobolo B: la partita finisce 7-4 in favore delle Discobolo. Vedremo se alle finali il risultato si ribalterà.

Discobolo B – Hanno vinto lo scontro diretto contro le Yell dimostrando una maggiore qualità, anche se il risultato di 7-4 rende l’idea dei tanti turnover che ci sono stati. Le altre partite, invece, sono state a senso unico. Staremo a vedere se riusciranno a strappare qualche punticino durante la regular season, ma il divario con le altre squadre pare ancora eccessivo.

Donkey Ladies – Ufficialmente anche loro sono alla prima apparizione in campionato come squadra, ma nel roster presentano giocatrici di grande esperienza e qualità. Chiudono la prima giornata con 2 sconfitte nette contro Mirine e Tequila (15-5 e 14-6, troppo alto il margine, qualcosa deve essere andato storto) e una vittoria di misura contro le Alligators.

Alligators – Squadra giovane, alla 3° partecipazione in campionato ma che, ancora una volta, non riesce a portare a casa la vittoria nelle gare punto a punto: contro Frasbine e Donkey Ladies (10-11 e 8-10) rimangono in tasca solo dei punticini. Niente da fare invece contro le Hub, che dominano all’inizio e gestiscono nel finale.

Frasbine – Come le milanesi si presentano per la prima volta con tante giovani promettenti e qualche giocatrice di spessore. Vincono di 1 punto contro le Alligators con un grande recupero nel finale; perdono di 1 punto contro le Mirine, dimostrando di poter tenere testa alle campionesse in carica. Non riescono invece ad arginare le “rinate” Tequila.

Mirine – Sono le campionesse in carica ma, già dalla prima tappa, dimostrano di non essere allo stesso livello dell’anno scorso. E’ netta la vittoria contro le Donkey Ladies, ma la brutta sconfitta contro le Hub e la partita vinta allo universe contro le Frasbine mettono in luce una serie di criticità che, difficilmente, le consentiranno di difendere il titolo. Non sono però da sottovalutare, soprattutto perché siamo solo all’inizio.

Hub – La grande novità femminile di questo 2017 ha subito messo in chiaro di voler puntare in alto. Senza problemi le vittorie contro Alligators e Mirine, non hanno potuto nulla contro le Tequila . Sicuramente le tappe del campionato saranno una ulteriore occasione per aumentare le sinergie tra le varie giocatrici, quindi… occhio alle finali di campionato!

Discobolo – Una sorpresa vederle così in alto in classifica, anche se gli ultimi risultati ottenuti questo inverno lasciavano intuire che la squadra stesse crescendo. C’è da dire che questa prima giornata le ha viste disputare 2 partite molto facili con Yell e Discobolo B, mentre contro le Shout non sono andate oltre le 4 mete segnate. Sicuramente combatteranno fino all’ultimo per il 3° posto.

Tequila – Il cambio generazionale sta lentamente andando avanti, intanto l’attuale mix tra le tante giovanissime di Rimini e le più esperte sembra giunto a un bel punto di maturazione: 3 partite e 3 vittorie nette, da segnalare in particolare contro le Hub che non riescono a segnare più di 5 mete. Sembrano essere le uniche a poter insidiare in qualche modo la supremazia delle Shout.

Shout – Dilaganti, 3 vittorie ai 15 e solo 4 mete subite. Bisogna dire che 2 di queste partite sono state vinte contro le sorelle Yell e le Discobolo B, ma nella vittoria contro le Discobolo hanno dimostrato di saper imporre il proprio gioco anche con una avversaria molto fisica e tatticamente ben disposta. Chi riuscirà a fermare l’asfaltatrice Shout?

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...