Finali di campionato. Cosa ci aspetta a livello organizzativo?

Ci stiamo tutti allenando per arrivare al meglio alle finali… ma c’è anche chi sta lavorando per l’organizzazione di questa 2 giorni. Vediamo nel dettaglio.

La Federazione italiana ha affidato al Cus Bologna le finali di campionato, dopo apposito bando. Questo significa che allestimento campi (dati gratuitamente per l’occasione), preparazione area campeggio, preparazione delle colazioni, pranzi e cene (per dire solo le cose basilari) sono tutte a carico del Cusb.

Abbiamo quindi chiesto al responsabile dell’evento, Marco Barattini, di anticiparci un po’ cosa troveremo e se ci saranno delle novità: <Siamo molto orgogliosi e contenti di poter ospitare le finali di campionato. La macchina del Cusb è attivata da mesi per fare in modo che tutto funzioni al meglio. Sono stati investiti oltre 2.000 euro solo per la parte di comunicazione, con manifesti e volantini in tutta la città, oltre ai canali social e al web in generale. Rispetto ai precedenti appuntamenti organizzati nello stesso impianto, abbiamo deciso di fare qualche spostamento logistico: l’area stand, gli sponsor e il gazebo fifd saranno spostati vicino alla tribuna e non più tra il sintetico e il campo centrale dove invece resterà l’area bar. L’area campeggio sarà tutta sul campo secondario mentre i pasti saranno serviti nell’area alberata vicino al Palacus>.

Oltre alle varie autorità, sono stati invitati anche tutti i ragazzi delle scuole coinvolti nei programmi di sviluppo della città, circa 3.000 ragazzi quindi, che potrebbero venire a dare un’occhiata nel week end. Inoltre, per l’occasione, 200 mq di tribune del campo centrale sono state coperte per proteggersi dal sole.

Ma la novità principale delle finali di campionato 2017 è la diretta streaming su www.fanseat.com, diventato ormai il canale di riferimento per le dirette di ultimate frisbee dopo l’accordo raggiunto con la federazione europea nei mesi scorsi. Quindi, tutte le partite giocate sul campo 1 di questo week end saranno riprese e trasmesse sul web. Si tratta, è giusto sottolinearlo, della prima volta che un campionato nazionale (in europa) trasmetta in diretta le partite, in particolare le finali.

<Grazie anche al sostegno economico della federazione, abbiamo potuto allestire una apposita postazione rialzata per le telecamere, provvedere all’allacciamento internet adeguato, all’allacciamento elettrico, e proprio per la finale maschile e femminile l’accesso ai campi sarà consentito solo a giocatori, allenatori e persone autorizzate, questo per agevolare la buona riuscita delle riprese>.

Infine la Federazione e il Cusb hanno richiesto ufficialmente a tutti gli 800 giocatori delle 50 squadre che saranno presenti di tenere un comportamento decoroso, cosa che spesso non avviene ai tornei, soprattutto per quanto riguarda il rispetto per l’ambiente e delle attrezzature.

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...