Le Shout vincono il loro primo Regionals!

Reading Time: 2 minutes

Dopo aver perso le ultime 2 finali nei 2 anni precedenti, questa volta non si lasciano sfuggire l’occasione: lo scorso weekend le Cusb Shout hanno conquistato il loro primo Regionals, ottenendo così il seeding 1 alle finali di Caorle.

Finalmente arriva questo traguardo per le Shout! Un weekend impeccabile per le ragazze del Cus Bologna. Abbiamo contattato Laura Farolfi per raccontarci la due giorni di ultimate.

<Siamo stracontente, finalmente il primo Regionals! La prima partita è stata contro le Freespeed Ladies, in cui soffriamo un po’ a causa dei tanti errori ma portiamo a casa la vittoria. La partita successiva contro le Zuf è stata affrontata con tutto un’altro atteggiamento, cosa che ci ha consentito di vincere con più tranquillità. Stesso discorso per l’incrocio successivo contro le Queen Kong.

Il giorno successivo incontriamo le Fab, che però pagavano importanti assenze, e anche in questo caso controlliamo fino al 15-8. L’unica partita tirata e giocata ad alto livello è stata quella contro le Yaka, ultimo match del gironcino finale a 3 squadre per determinare il seeding.

Loro iniziano forte e vanno sopra 2-4, ma mettendo il turbo riusciamo a recuperare e andare all’half 8-7 per noi. Nel secondo tempo di nuovo loro provano a staccarci ma con buone difese ci portiamo sul 14-10 e chiudiamo 15-12. Ottima la prestazione in questa partita di Cecilia Scagliarini con 2 assist e 2 mete, ma la vera novità è stata l’assistenza a bordo campo di Barbara Bondi che, nei momenti chiavi, ci ha dato delle indicazioni importanti consentendo a noi capitane (Laura Farolfi, Greta Melega e Francesca Sorrenti ndr) di concentrarci di più sul gioco.

Veniamo da un periodo molto positivo: Campionato vinto, finale al torneo di Amsterdam, Regionals vinto. Ora ci aspetta un mese intenso, sia dal punto di vista fisico sia a livello tattico in cui lavoreremo su piccoli accorgimenti per risolvere difficoltà che sono emerse nel weekend. Abbiamo ancora un numero troppo alto di errori di lancio. Dobbiamo trovare le soluzioni giuste per ridurle. E poi si parte per Caorle!>

 

 

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...