Tanto tifo per la Fotta alla Champions, ma attenzione all’infermeria

Reading Time: 2 minutes

E’ sicuramente tra le squadre che lotteranno per le prime posizioni e quest’anno il Cus Bologna potrà contare anche su un centinaio di tifosi; attenzione però alla lista degli infortunati. Abbiamo chiesto a Davide Morri come La Fotta affronterà questa Champions. Ecco cosa ci ha risposto.

P: Come avete preparato le finali?
D: Abbiamo fatto 4 allenamenti a settimana, 14 allenamenti in 26 giorni, con 6 sedute di preparazione atletica, in particolare scatti: fisicamente quindi siamo molto in forma. A livello tattico, abbiamo lavorato molto sugli stack laterali dinamici e sulla difesa a uomo.

P: In quanti sarete? 
D: Saremo in 26 nel roster, con 2 esterni: Nasser Mbae Vogel e Wolfgang Mitterer, che hanno giocato insieme a noi alcuni tornei importanti durante questa stagione. Nella linea di difesa sono molto in forma Luca Tognetti, Filippo Simonazzi, Massimo Vaglieviello e Giovanni Santucci. In attacco invece Simone Gasperini, Michele Angella, Guglielmo Chini, Alberto Tonelli e Arturo Laffi sono gli uomini che potranno fare la differenza. Da segnalare anche il rientro di Bruno Mine, che porterà tanta qualità. Siamo tutti molto motivati, abbiamo voglia di far bene e questa carica si sta vedendo negli ultimi allenamenti dove stiamo mettendo tanta intensità.

P: Chi temete maggiormente?
D: Nel girone abbiamo i KFK dalla Danimarca, i Cechi FUJ e dalla Russia i RealFive. Non è un girone facile, ma speriamo che questo ci consenta di evitare squadre forti agli ottavi di finale. Da quarti poi inevitabilmente si incroceranno squadre di livello. In generale posso dire che guarderemo con attenzione ai Bad Skid, Tchac, Chevron, Clapham e Freespeed. Tutte queste squadre vogliono arrivare nelle prime posizioni, come noi.

P: Qual è la situazione infortuni?
D: E’ stata una stagione molto lunga, forse questo ha inciso: 4 giornate di campionato più le finali, il torneo di Brugges, i raduni dei nostri U24 in Nazionale, lo Us Open, i Regionals… Ora ci troviamo con Gabriele Spisso e Luca Tognetti con problemi alla caviglia; Ivan Cantù si è stirato ai regionals e forse lo recuperiamo al pelo per le finali; Andrea Mastroianni si è operato alla caviglia e non potrà giocare; infine, io mi sono rotto un piccolo osso della mano destra pochi giorni fa, durante allenamento, e non sarò al 100% nel lanciare. Per questi motivi dovremo riorganizzare un attimo le linee di gioco: ma siamo in 26 e troveremo le giuste soluzioni.

P: So di un pullman che partirà da Bologna per vedere le fasi finali della Champions, giusto?
D: Abbiamo organizzato un pullman che porterà circa 50 persone a vedere le partite di domenica. Ci saranno alcuni genitori e parecchi ragazzi del vivaio bolognese, che così potranno assistere a partite di alto livello e vedere in azione i migliori giocatori del continente. Speriamo di avere delle partite importanti da disputare in quella giornata, sia noi che le ragazze. Insieme ai volontari dell’evento confidiamo di avere un centinaio di supporter durante le partite.

 

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...