Gli Eucf 2017 di Caorle sono stati un successo

Grazie anche ad un clima estremamente favorevole, con sole e un leggero vento, i primi riscontri raccolti dagli organizzatori sono stati molto positivi: soddisfatti i giocatori e la federazione europea. Per questo motivo, la location e l’organizzazione potrebbero essere riproposte in occasione di altri eventi, come gli Europei 2019 o altre finali di Champions. 

Davide Rossetton, in nome degli Extradry di Venezia, ci ha rilasciato queste dichiarazioni: <La parte logistica (gestione campi e gestione infrastrutture) è stata a nostro carico, abbiamo fatto un gran lavoro e i risultati si sono visti: abbiamo in parte rizollato il terreno e lo abbiamo rullato la settimana precedente l’evento, rendendo l’erba perfetta anche per le finali di domenica, nonostante le tante partite svolte nei 2 giorni precedenti. Abbiamo portato i punti d’acqua su tutti i campi, srotolando tubi e installando rubinetti, oltre ad aver disegnato le linee dei campi con la vernice e sistemato la zona parcheggio per le auto.

Ottima anche la parte di vitto, con più di 1.200 i pasti serviti dalla Protezione Civile, con grande attenzione per celiaci e intolleranti: inoltre, gli atleti potevano disporre di un bar gestito da noi Extradry e la club house dell’aviosuperficie.
Per quanto riguarda gli alloggi, ringraziamo il Villaggio San Francesco che, grazie al lavoro di Ilenia Cherubin, è venuto incontro alle esigenze di tutti.
Infine, per quanto riguarda i rifiuti, avevamo predisposto il tutto per fare la differenziata ma dobbiamo ringraziare tutti i partecipanti per l’ottimo comportamento avuto, senza sminuire il lavoro dei volontari della nazionale U20 italiana che hanno svolto un lavoro egregio come scorekeeper, ma non solo.
A detta di tutti è stato uno dei migliori Eucf degli ultimi anni, probabilmente abbiamo alzato l’asticella per i prossimi eventi. Ora siamo molto stanchi ma veramente contenti, speriamo che la visibilità che ha avuto l’evento possa aiutare alla crescita del movimento sul territorio>.

Paul Bernier, della BB Sea, ha aggiunto: <Lo scorso weekend è andato tutto veramente molto bene. I servizi hanno funzionato bene, con gli shuttle che portavano i giocatori dall’aeroporto agli alloggi e poi ai campi. Le cene e le colazioni dell’accomodation erano abbondanti e veramente ottime, come anche le stanze del Villaggio San Francesco. L’erba dell’AliCaorle ha resistito perfettamente grazie al lavoro dagli Extradry, che hanno saputo portare sui 13 campi regolamentari tutto quello che serviva. Bravi anche i volontari delle nazionali U20, che hanno aiutato l’organizzazione e hanno potuto assistere a partite di grande livello. Il movimento italiano ha fatto un figurone a livello internazionale>.

 

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...