Scopriamo il lavoro di team building dietro alla nazionale U24

Reading Time: 2 minutes

Mancano poche settimane alla partenza per l’Australia della nostra nazionale U24. Sono stati tanti gli “allenamenti speciali” a cui si sono sottoposti i nostri azzurri. Tra questi, anche alcune attività di team building svolti insieme a Tommaso Cuccarolo. Lo abbiamo intervistato per spiegarci nel dettaglio il lavoro affrontato.

Si sono conclusi i primi due incontri di formazione esperienziale con la nazionale U24 maschile, che ha utilizzato il metodo innovativo dell’Ultimate Coaching. In accordo con la federazione italiana è stato coinvolto il
fondatore del metodo, Tommaso Cuccarolo, per intervenire sulla squadra e lavorare sulle competenze
trasversali utili per consolidare il gioco e l’unità di squadra in campo e fuori.

P: In cosa consiste il lavoro fatto?
T: Per la prima volta in Italia è stato svolto un progetto di formazione esperienziale sulla nazionale che andrà  a rappresentare l’Italia ai mondiali che si svolgeranno in Australia a gennaio 2018.
L’obiettivo, perseguito durante i due incontri, era consolidare le dinamiche relazionali e costruire un gruppo coeso, rispettando le regole dello spirito del gioco, in una squadra che possiede un grande potenziale.
Sono molto soddisfatto del lavoro svolto ed i primi risultati non hanno tardato ad arrivare. La nazionale maschile ha vinto il torneo Bologna is Back ed in seguito ha svolto un’ottima prestazione nel 5 nazioni.

I ragazzi sono stati molto motivati dall’intervento e si sono mostrati entusiasti dell’esperienza di apprendimento vissuta. Nelle ultime competizioni hanno applicato in campo ciò che hanno appreso durante la formazione in aula, incitandosi in modo costruttivo e comunicando in maniera più assertiva rispetto a prima dell’intervento. Il gioco di squadra ne ha visibilmente tratto vantaggio da questo primo intervento, così come il clima di gruppo ed il rapporto tra giocatori.

P: Qual è stata la risposta dei ragazzi?
T: Il percorso di formazione ha lasciato nei ragazzi una nuova voglia di allenarsi con questo metodo tanto da far esprimere alla squadra il desiderio di proseguire il lavoro iniziato per continuare a lavorare sodo sulle tematiche affrontate nelle prime due giornate.
Alla federazione sono stati proposti altri progetti di formazione per intervenire sulle nazionali femminili e junior, con progetti costruiti su misura sulle esigente delle diverse squadre.
Il metodo Ultimate Coaching è stato applicato con successo evidenziando l’importanza di intervenire  sull’allenamento mentale e comportamentale dei giocatori, oltre alla necessaria preparazione fisica, per  rappresentare il meglio dell’Italia nei prossimi campionati mondiali.
La formazione esperienziale è stata applicata con successo in una nazionale che possiede un grande potenziale, aprendo una nuova frontiera di applicazione del metodo nello sport.

Per chi volesse approfondire:
www.ultimatecoaching.it
Linkedin: Tommaso Cuccarolo
info@ultimatecoaching.it

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...