Serie A challenger: 4 squadre si giocano i 3 posti dei playoff

Reading Time: 1 minute

E’ stata decisiva la tappa di domenica 8 aprile (ma ci siamo dimenticati di scrivere l’articolo riassuntivo prima…): 3 squadre sono già sicure di giocarsi i playout mentre le restanti 4 lotteranno fino all’ultimo per i 3 posti di playoff.

Cus Brescia, Voladora e BeeFree sono le 3 squadre già condannate ai playout. Solo i bresciani sono riusciti a raccimolare un punticino (proprio nell’ultima partita giocata), mentre per gli altri lo score è ancora fermo a zero.

Netto è sembrato il divario rispetto alle altre squadre: se guardiamo alle statistiche, queste ci dicono che ogni meta segnata ha visto 3 mete segnate dagli avversari. Nelle 4 partite finora giocate le 3 squadre hanno subito circa 60 mete mettendone a segno solo una ventina.

Manca ancora una squadra nel gruppo playout, ma da quanto visto finora sono sicuramente 2 di queste 3 squadre che retrocederanno a fine campionato.

Ai piani alti della classifica di serie A challenger la lotta è invece ancora accesissima: i Redbulls sono l’unica squadra a punteggio pieno e quella che ha dimostrato di poter ambire senza problemi al titolo italiano. Barbastreji Padova, Cp Imola e Spaccamadoni Fano dovranno dare il massimo nell’ultima giornata di regular season (il 13 maggio) per poter sperare ancora di accedere ai playoff e, perchè no, sperare nella conquista del titolo italiano.

Tutto si deciderà a Forlì durante le ultime 2 partite di regular season: 3 squadre accederanno alla lotta per il 1° posto mentre una dovrà scendere e partecipare ad un playout già vinto sulla carta.

Da notare come, solo per casuali motivi geografici, il 13 maggio le prime 4 squadre si affronteranno a Forlì mentre le ultime 3 in provincia di Cuneo.

 

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...