Il disc golf italiano parla… finlandese!

Reading Time: 2 minutes

Il disc golf europeo arriva anche in Italia. Nel mese di aprire la regione Toscana tornerà ad ospitere un importante torneo di calibro internazionale.

Manca poco più di un mese ad uno degli eventi 2019 più attesi del disc golf in Italia. La Toscana torna infatti ad ospitare dal 4 al 6 Aprile un torneo di respiro internazionale con il Tuscany Open a Pietrabuona in provincia di Pistoia, non lontano da Pescia. Il percorso più longevo d’Italia, quello realizzato e gestito dalla azienda agrituristica Fattoria di Pietrabuona, è stato ridisegnato e ampliato a 18 buche appositamente per questo torneo. Particolare è la genesi  di questa iniziativa: infatti, a proporre a Stella Galeotti questo evento non sono stati giocatori locali, né l’Associazione Il Disc Golf nata da un paio d’anni, bensì un giocatore finlandese di nome Juha Kyto, che, oltre ad essere un giocatore di buon livello, organizza professionalmente eventi in tutta Europa. Nel 2019, oltre a decine di tornei nazionali, all’inedito Tuscany open appunto, e ad un altro Open in Spagna, Juha organizzerà in Finlandia anche Tyyni Open: un happening da oltre 1.000 giocatori da 15 nazioni!

Torniamo però a quanto questo team scandinavo (NBDG Natural Born Disc Golfers) porterà qui da noi. Visto che il bacino di giocatori “autoctoni” è ancora piuttosto esiguo, gli organizzatori hanno dato un taglio turistico all’evento, calibrandolo sui numerosissimi giocatori nordici che, dopo i mesi invernali, scalpiteranno per iniziare la stagione ad una latitudine che permetta finalmente di non raccogliere i dischi nella neve!

Tre le giornate di gioco: 4, 5  e 6 Aprile, con possibile prologo il 3 per chi volesse giocare un match Double (in coppia).

Sono già quasi 40 gli iscritti da sette nazioni, di cui oltre metà finlandesi. Altro dettaglio a cui non siamo abituati è la possibilità di iscriversi in ben 12 categorie divise fra Pro, Amateur, varie fasce di età e vari livelli di gioco, compresi i “novice” (principianti). C’è spazio dunque anche per chi, poco più che alle prime armi, voglia godere di una tre-giorni, full immertion di disc golf e Toscana. Non mancheranno eventi collaterali “di costume” come degustazioni di vini e prodotti tipici. Sono possibili sistemazioni negli appartamenti del podere “Fattoria di Pietrabuona” praticamente all’interno al percorso di gioco. Non male, direi!

Gianluca Barbarini
Gianluca Barbarini

Lancio plastica da molto più tempo di quanto non si direbbe...