Italia mixed: resoconto del torneo “Flying Unicorn Cup”

Reading Time: 1 minute

Mentre le nazionali beach terminavano l’europeo in Portogallo, un’altra nazionale, quella mixed, si stava dirigendo in Austria per un torneo di preparazione. Ecco come è andata.

Abbiamo intervistato Francesco Dongo, allenatore della nazionale mixed, che lo scorso weekend ha diretto la squadra a Kundl, Austria, al torneo organizzato dagli Innsiders.

<E’ stato un torneo di 3 giorni: 2 partite venerdì, 5 sabato, 2 domenica. Abbiamo vinto tutte le partite tranne la finale, proprio con gli Innsiders. Abbiamo perso di 2, avevamo il disco in mano per andare allo universe ma abbiamo droppato. Peccato perchè eravamo in vantaggio 7-4, poi non siamo riusciti più a fare punto ed è finita 7-9. Bravi loro ma forse ce la siamo fatta un po’ sfuggire di mano.

Guardando invece nel complesso, il torneo è stato fondamentale per crescere e farmi un’idea migliore di tutti i componenti della squadra: abbiamo giocato tante partite, anche se un po’ corte (45/50 minuti a causa del meteo) che ci sono servite per fare tanti test, variando le linee e i ruoli. La nostra zona ha funzionato molto bene, con la difesa a uomo siamo invece cresciuti durante il torneo. In attacco ci stiamo amalgamando, non ci conoscevamo molto ma si è formato un bel gruppo coeso, anche con il capitano dell’attacco Giulio Scozzari e della difesa Valerio Levizzani. Ora avremmo un altro raduno il 15/16 giugno con l’obiettivo di fare delle amichevoli per poi essere pronti ad andare in Ungheria>.

 

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...