EUC’19. Sfuma all’ultimo la medaglia per la femminile

Reading Time: 2 minutes

Nessuna medaglia da questi europei, forse un bottino un pelo magro per il movimento italiano visti gli ultimi successi delle squadre di club.

WOMEN

Hanno ottenuto il risultato migliore in questa spedizione italiana (4° posto) ma forse alla fine sono le più dispiaciute del piazzamento perchè, dall’andamento del torneo, ci si aspettava proprio una medaglia: <Il 4° posto è in linea coi risultati degli europei scorsi e dopo lo scalpo della Germani questo risultato ci soddisfa> parla Eva Artoni, coach <ma chiaramente dispiace essere arrivate così vicine ad una medaglia e averla mancata. Tra le cause forse un probabile calo fisico a fine torneo dovuto ad infortuni e rosa corta, poi sempre il vento a cui non siamo abituati in Italia e infine, sicuramente, ci manca ancora qualcosa. Ma siamo sulla strada giusta>.

MEN

Erano partiti male ma poi sono riusciti a crescere nel torneo e ottenere un buon piazzamento (5° posto), vincendo le ultime partite, raddrizzando un europeo che sembrava essersi messo male all’inizio. <Dopo l’uscita ai quarti di finale> ci racconta Davide Morri <abbiamo affrontato la Danimarca (15-11) e infine l’Austria nella finalina (15-14): quest’ultima è stata una vera battaglia punto a punto, dopo tanti giorni di torneo non era facile giocarla bene e infatti sono stati tanti gli errori da entrambe le parti. Ma nel finale siamo stati bravi ad avere qualcosina in più e chiudere in crescita>.

MIXED

Forse i più sfortunati: hanno perso allo universe 2 partite decisive (l’ottavo di finale contro l’Irlanda che li ha buttati fuori dalle prime 8 e la finalina contro la Polonia che li ha fatti concludere l’europeo al 10° posto). Possono dire di aver perso di 2 dalla Francia (in finale) e sempre allo universe dalla Russia (3° classificata). Meritavano sicuramente di più ma considerando che si tratta di una delle prime presenze in competizioni del genere non ci si può lamentare. Per il movimento questo significa che, dopo anni in cui solo le nazionali maschili e femminili erano competitive, ora anche la mixed può esserlo.

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...