WU24. Una vittoria e una sconfitta per le italiane

Un bilancio tutto sommato in parità per le 3 formazioni azzurre presenti in Germania al mondiale U24. Vediamo nel dettaglio il commento dei tecnici.

Inizia con una vittoria e una sconfitta l’avventura delle 3 nazionali italiane ai mondiali U24 che si stanno disputando in Germania. Questo il commento degli allenatori:

MIXED

<Abbiamo perso la prima partita contro la Germania giocando male> commenta Andrea Gerosa <siamo partiti scarichi: 2-7 per loro. Siamo riusciti a riaprirla con la difesa recuperando 3 break e andando all’half 5-8 ma nel secondo tempo sono tornati gli errori dell’attacco e siamo andati 5-10. Abbiamo chiuso 9-15 con un brutto ultimate, nonostante li conoscessimo abbastanza. Con la Cina invece abbiamo vinto facile, con un parziale iniziale di 10-3, poi abbiamo un po’ rallentato nel finale chiudendo 15-8. Oggi ci giochiamo le prime 3 posizioni che consentono l’accesso al power pool contro la Repubblica Ceca, poi domani ultima partita di girone contro il Canada, molto difficile>. Da segnalare la prestazione di Lorenzo Gatti che con 2 mete e 6 assist si trova alla 6° posizione della classifica marcatori.

WOMEN

<La prima partita contro il Canada ha visto parecchi turnover da entrambe le squadre> racconta Matteo Mambelli <e si è conclusa 7-14 per le avversarie ma il divario non è stato così netto. Probabilmente ci aspettavamo un Canada più forte e per questo le ragazze sono partite intimorite, e così in campo abbiamo alternato cose positive e negative. La partita successiva, invece, contro l’Australia è stata tranquilla perchè le avversarie non erano particolarmente esperte: si è chiusa 15-3 ma poteva anche finire a zero. Oggi giochiamo contro la Gran Bretagna con cui fondamentalmente ci giochiamo il passaggio del turno e poi contro il Giappone che ieri ha vinto allo universe contro il Canada>.

MEN

<La prima partita contro la Cina è finita 15-4 ed è stata tranquilla> ci spiega Andrea Temporin <forse troppo, perchè poi nella partita contro il Canada abbiamo fatto fatica ad ingranare. Anche se andiamo sul 2-1 per noi, l’attacco si ingolfa e prendiamo 3 break consecutivi che praticamente decidono la partita: 3-6 per loro. Riusciamo solo a recuperarne uno nel primo half che si chiude 6-8, dopo nella seconda parte della partita il match è equilibratissimo: facciamo meta dalla difesa subito ma poi gli attacchi segnano sempre e perdiamo 13-15. Peccato perchè se avessimo avuto questa partita più avanti nel torneo, da più rodati, forse avremmo giocato meglio. Oggi giochiamo contro la Svizzera, sulla carta alla portata, e una sfida più incerta contro la Nuova Zelanda: loro sono alti, sparano molto e fanno spesso zona, quindi dipenderà anche dal meteo. Qua il livello è alto, siamo tutte lì, ieri abbiamo guardato Giappone-Usa ma noi andiamo per la nostra strada cercando di vincerle tutte>. Michele Angella si trova al 9° posto nella classifica marcatori con 3 assist e 4 mete, e insieme a Riccardo Zanni, Stefano Sgubbi e Tommaso Semprini Cesari sono stati i migliori in campo.

 

Oggi la partita in streaming è della nazionale women contro il Giappone, in diretta su Fanseat.

Foto di copertina di Enrico Pensalfine.

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...