Eyuc’19. Doppia finale maschile, la U17W per il 3° posto

Reading Time: 3 minutes

Due meritatissime finali per le squadre maschili, che affronteranno entrambe la Francia sabato. Anche la U17 women è in corsa per una medaglia, nella finalina 3°/4° posto di oggi affronterà pure lei la Franca. La U20 women gioca oggi l’ultimo incontro per il 9° posto.

U20 WOMEN

Due vittorie facili per la U20 femminile che ora dovranno affrontare (nuovamente) Israele per chiudere l’europeo al 9° posto. Nel precedente scontro il risultato finale è stato 15-4 in favore delle azzurre. L’incontro è previsto alle 9.15.

U17 MEN

Straordinaria giornata per questi ragazzi che centrano una finale di grande valore grazie a 2 splendide vittorie: 13-4 contro la Svezia e in semifinale 13-12 contro il Belgio. <Il quarto di finale contro la Svezia ci è servito parecchio per toglierci la paura di giocare> ci spiega il coach Marco Dellavedova. <Sapevamo di avere un incrocio facile, lo abbiamo utilizzato per far riposare alcuni giocatori e tenere alto il morale della squadra. Nei primi punti abbiamo sbagliato tanti dischi facili, tanti passaggi e giocate perchè ancora avevamo la testa la sconfitta di ieri con la Germania. Poi però ci siamo ripresi prendendo un vantaggio netto che gli svedesi non sono più riusciti a recuperare. Con il Belgio invece abbiamo lavorato molto diversamente: abbiamo subito messo in campo alcuni giocatori con l’obiettivo di prendere subito un vantaggio e non corrergli dietro per recuperare. E così è stato. Molto calmo l’attacco che è sempre stato implacabile: la maggior parte di dischi che ha sbagliato sono errori di presa eccetto i punti finali dove abbiamo sbagliato per troppa fretta di chiudere la partita. La difesa invece ha bloccato spesso il loro gioco mettendogli fretta e portandoli all’errore. Non sempre però siamo stati capaci a convertire. Il finale di partita è stato teso ma ce l’abbiamo fatta. Sabato ci aspetta la Francia, una squadra tosta che può ribaltare le partite e che arriva imbattuta in finale. Domani sfrutteremo la giornata per riposarci e migliorare alcuni aspetti. Arriveremo prontissimi ma per vincere avremo bisogno anche del tifo di tutti>.
U20 MEN
Bravissima anche la U20 maschile che sconfigge 12-8 la Svezia ai quarti e 15-13 Gb in semifinale: <Gli svedesi erano una squadra un po’ matta, con molti lanci rischiosi per i propri ricevitori. Abbiamo deciso di difendere solo destra per togliergli il rovesciato> parla il coach Massimo Pagnin <ma nonostante questo siamo partiti sotto. Poi abbiamo recuperato e chiuso sopra il primo tempo. Nel secondo tempo abbiamo conquistato subito 3 break grazie alla difesa e abbiamo tenuto il vantaggio fino alla fine. La semifinale invece è stata tostissima: loro schierano subito le special line, mentre noi manteniamo separate le linee e arriviamo 3-0. Loro ci riprendono ma poi chiudiamo in vantaggio il primo half in vantaggio. Nella ripresa riusciamo ad allungare nel finale e portare a casa la vittoria. La partita è stata caratterizzata da molte chiamate fatte da loro, ma il tifo sugli spalti da parte degli altri azzurri e delle altre squadre è stato fondamentale. E’ un gruppo splendido, i ragazzi se lo meritano davvero. Oggi ci si riposa poi domani dobbiamo stare uniti per la finale>.
U17 WOMEN
Una vittoria e una sconfitta portano le ragazze in finalina: <La partita contro Gran Bretagna è stata vinta 14-6> ci racconta la coach Sara Casali. <All’inizio è stato punto a punto poi siamo riusciti ad allungare grazie alla difesa a zona. Era una partita assolutamente da vincere per entrare nelle prime 4. Poi abbiamo affrontato la Francia come ultima partita del girone e sapevamo già che ci saremmo rivisti per la finalina 3°-4° posto. Quindi abbiamo deciso di provare molte cose in partita che ci serviranno oggi per la finalina, la sconfitta 6-15 è dovuto soprattutto a quello. Loro comunque sono davvero forti e oggi sarà una finalina durissima>. La partita sarà in streaming alle 13.10 a questo link.
Foto di copertina di Klara Lipertova.
Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...