Intervista a Edoardo Trombetti: la stagione degli Zero51

In attesa dell’inizio del campionato, abbiamo intervistato Edoardo Trombetti, allenatore (insieme a Davide Morri) e giocatore degli Zero51, per capire come stanno preparando la stagione e quali sono gli obiettivi.

P:Quali sono le principali novità della squadra nel 2017?
E: L’anno scorso abbiamo avuto la “fusione” con gli Hornetz: da una parte ci ha portato nuovi giocatori ma dall’altro ha forse portato ad avere una squadra squilibrata internamente. Quest’anno invece abbiamo meno giocatori “nuovi e giovani” da far crescere, siamo un gruppo più compatto e allo stesso livello e durante gli allenamenti siamo riusciti a lavorare molto sulla parte tattica e sugli schemi, creando buone sintonie. Unico problema, forse, rimane la carenza di portatori.

P: La Coppa Primavera però non è andata come avreste voluto.
E: Abbiamo vinto allo universe contro i Discobolo, ci abbiamo messo il cuore, è un derby molto sentito a Bologna. Contro la Fotta White abbiamo resistito fino al 5-4 per noi, ma nella seconda parte del match loro hanno dilagato vincendo di 5. La sconfitta contro i Barbastrej è stata invece più difficile da digerire: anche qua eravamo in vantaggio nella parte iniziale ma poi l’attacco ha iniziato a sbagliare e la fase difensiva ha messo in luce alcuni nostri problemi. Essendosi poi formata una avulsa nel nostro girone, sono passati i Discobolo e noi non abbiamo giocato altre partite. Nel complesso siamo comunque soddisfatti, si sono viste cose buone e abbiamo capito dove lavorare.

P: E qual è quindi il vostro obiettivo per i campionato?
E: Vogliamo mantenere un profilo basso e farci poche illusioni, però è innegabile che ci sia la voglia migliorare la posizione in classifica. Negli ultimi 2 anni siamo sempre arrivati 5°, pensando che fosse facile scalare posizioni. Non vogliamo montarci la testa per poi rimanere delusi, ci siamo già passati e non vogliamo ripetere lo stesso errore. Giocheremo ogni partita al massimo senza guardare la classifica.

P: In quanti sarete alle tappe e chi sono quest’anno i capitani?
E: Qui abbiamo diverse novità: Leonardo Marsigli sarà capitano dell’attacco, Andrea Calanca capitano della difesa e Giulio Scozzari capitano dello spirito. Sul roster saremo in 18/20.

P: Altri tornei in programma?
E: Siamo reduci dalla vittoria del torneo di Budapest, svoltosi il 13/14 febbraio. Non eravamo al completo ma abbiamo giocato molto bene e fatto molto squadra. In maggio invece andremo a Brugges, come ormai da tradizione. Anche qua è da 2 anni che arriviamo 12°, ma vogliamo fare meglio. Non dico arrivare nelle prime 8 ma almeno non perdere la semifinale e la finale a fine torneo: diciamo un 10° posto, ma fare previsioni è difficile perché le altre squadre possono cambiare di anno in anno. Per noi rimane comunque un importante test. Ma il vero obiettivo rimane il campionato.

 

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica