Arren Glover: “I Basilisks di Genova vogliono esserci per i CIU 2018”

Inizia da Genova il nostro tour tra le “squadre nascenti” del panorama italiano. Abbiamo intervistato Arren Glover, tra i fondatori dei Basilisks.

P: Come è nata la squadra di Genova?
A: Quando sono arrivato in Liguria a settembre 2014, ho cercato sul web se fosse presente qualche giocatore di ultimate frisbee. Ho trovato solo un contatto, Grzegorz Bubak, polacco, che per fortuna avevo già incontrato e sono riuscito a coinvolgere nel progetto di creare una squadra a Genova. Quindi abbiamo iniziato ad andare a lanciare in un parco insieme a mia moglie, Trina, decidendo poi di affittare un campo coperto e invitare i nostri amici per fare una partita di prova.

P: E poi cosa è successo?
A: I nostri amici si sono divertiti tantissimo e, pian piano, siamo riusciti ad avere sempre più persone in squadra. Così nel 2015 abbiamo iniziato ad impostare degli allenamenti regolari, con 2 appuntamenti a settimana. Molto utile è stato anche il contributo di Davide Morselli, giocatore proveniente da Modena.

P: Qual è stata la vostra prima partita “ufficiale”?

A: La prima partita è stata una amichevole contro i Beefree di Torino e il primo torneo è stato il Toret, anche se ci siamo andati come pick-up perchè non avevamo abbastanza giocatori. Successivamente siamo andati al CeLaBona di Bergamo con solamente nostri giocatori e col nome attuale della squadra: Basilisks. Infine, quest’anno al torneo Big Up di Milano abbiamo sfoggiato anche le nostre divise ufficiali.

P: E ora, quali sono i prossimi obiettivi?
A: Quest’anno abbiamo provato a partecipare ai campionati ma un po’ ci siamo mossi in ritardo e un po’ non avevamo abbastanza garanzie di numeri. Speriamo di crescere ancora durante questa estate per poter diventare ufficialmente una squadra italiana, con affiliazione alla Fifd e partecipare ai CIU la prossima stagione.

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica