Cremona inaugura il primo campo da ultimate in Italia

E’ arrivata l’ufficialità: dopo mesi di fatica, di lavori, di sudore, il primo campo da ultimate in Italia è realtà. Direzione Cremona: una delle società più attive del panorama porta a compimento un’opera importantissima. La chiave di questo successo? Il lavoro di squadra. E il 30 aprile l’inaugurazione ufficiale. Parliamo con Filippo Bonali, allenatore dei Kiss My Disc, di questo traguardo storico.

I ragazzi al lavoro

L: Raccontaci il percorso di nascita di questo campo.
F: I due campi in cui ci allenavamo non erano adatti alla nostra attività, per vari motivi: uno era poco illuminato e di dimensioni non adeguate; l’altro, pur essendo di dimensioni migliori e con una buona illuminazione, aveva un fondo non ottimale e un solo spogliatoio… Non il massimo per una squadra mixed. Dopo vari sopralluoghi abbiamo individuato un campo da calcio abbandonato che, seppur fosse trasandato e deteriorato, poteva fare al caso nostro: ci siamo informati presso le istituzioni e da qui l’idea di prendere in gestione il campo. Il Comune è stato ben contento di concederci quest’area, essendo noi un gruppo giovane con tanta voglia di fare. Le pratiche burocratiche sono durate fino a Natale, ma intanto lo usavamo già per gli allenamenti. Infine, è stata firmata la convenzione in cui si indica che il campo è destinato all’ultimate frisbee e in gestione alla nostra ASD.

Il campo dopo una prima bella risistemazione

L: Quali lavori sono stati fatti nello specifico?
F: Ad aspettarci c’erano erbacce alte fino al ginocchio, rametti disseminati ovunque e diversi buchi nelle recinzioni. Tra agosto e settembre buona parte degli allenamenti è stata dedicata al nostro nuovo campo: dapprima un importante sfalcio, ad eliminare la maggior parte delle erbacce; poi via i rami e le restanti erbacce, via le tantissime foglie che ricoprivano il campo (essendo questo circondato da bellissimi alberi, artefici di una bellissima ombra). In seguito a ulteriori tagli del prato e alla realizzazione delle righe in gesso, ci siamo dedicati alle recinzioni, gravemente danneggiate dalle nevicate del 2015. La cosa che ci rende orgogliosi è che l’olio di gomito è stato messo dai Kiss My Disc. Qualche aiuto è arrivato dal Comune e i genitori hanno messo a disposizione degli strumenti; per il resto è stato un lavoro di squadra, in tutti i sensi. Ulteriori miglioramenti saranno apportati a breve termine, abbiamo pagato una ditta specializzata per la risistemazione del fondo e aggiungeremo striscioni e pannelli esplicativi dell’ultimate. Dal momento che l’erba cresce a ritmi molto veloci, in futuro si potrà valutare una risemina completa del campo, ma serviranno soldi e un impianto di irrigazione… si parlerà di fanta-ultimate?

Tutti al lavoro!

L: Di cosa dispone il campo?
F: Il campo è dotato di quattro ottime torri faro e due panchine; dalle sue dimensioni originarie si ricava un campo da ultimate da 90 x 37. Le porte da calcio sono rimaste: essendo un impianto comunale, siamo stati vincolati in questo aspetto. Le righe sono tracciate ogni settimana col gesso. L’area di gioco è circondata da alberi molto alti, che offrono ombra in estate; tutto attorno ci sono i prati del parco pubblico, con parcheggio a vista e giochi per bambini. Inoltre il campo è dotato di una fontanella per bere e di un allaccio per l’irrigazione. Gli spogliatoi sono in evoluzione: un tempo erano ubicati nel grande edificio delle “Colonie Padane”, ora in ristrutturazione e ci auguriamo che vengano nuovamente incluse in questa struttura; nonostante ciò, ci stiamo portando avanti cercando accordi con il gestore del campeggio adiacente. Il campo sorge in un contesto anomalo, ma dal grande potenziale. Si trova, infatti, nella zona “lungo Po” dove sono concentrati tantissimi impianti sportivi: è la zona dove i cremonesi vanno a correre, a passeggiare, a giocare coi bimbi, quindi dispone di visibilità immensa. Di una certa importanza sono le “Colonie Padane”, l’edificio in cui presumibilmente sorgeranno gli spogliatoi: si tratta di un luogo in ristrutturazione che sarà dedicato al tempo libero, dando ancora più risalto alla nostra attività. Di fianco a noi ha appena ristrutturato un bar, con balconata direttamente sul campo… Per chi volesse godersi le partite dall’alto!

Risistemazione delle recinzioni

L: Credi che quanto fatto possa considerarsi un balzo in avanti per il nostro sport?
F: Noi sicuramente abbiamo buttato il cuore oltre l’ostacolo: senza false modestie pensiamo di aver fatto qualcosa di bello, o almeno qualcosa di cui i nostri giocatori vanno fieri. Speriamo che anche in altre città le squadre provino a cercare impianti da “adottare” e trasformare. Durante le lezioni nelle scuole poter dire che a Cremona c’è il primo campo da Ultimate in Italia fa sempre sgranare gli occhi agli increduli alunni. Avere a disposizione il campo 7 giorni su 7 potrà permettere sia ai Kiss My Disc che alla FIFD tante attività e se trovassimo una buona soluzione di spogliatoi potrebbe ospitare tornei e/o raduni. Campeggio e bar a fianco sono già appoggi logistici non da poco. Ma al di là della logistica si tratta di aver dato dignità al nostro sport e siamo sicuri che piano piano l’avere una struttura a disposizione potrà far migliorare la qualità degli allenamenti. A ciò si aggiunge un aspetto educativo non da poco: ragazzi minorenni (il 90% dei kiss) si prendono cura di un bene comune che gli è stato temporaneamente concesso dalla propria città.

L: Come si svolgerà l’evento promozionale pensato per l’inaugurazione del campo?
F: Abbiamo pensato ad una giornata con varie partite dalle 10 alle 17 senza ansia da prestazione. Per chi vorrà venire a divertirsi (max 40 posti) ci sarà un mini torneo tra quattro squadre formate con i giocatori partecipanti. E’ previsto un momento con le autorità: interverranno il presidente FIFD, l’assessore allo sport e il presidente dell’ASD Urania. Vedremo scendere in campo in una partita dimostrativa i vecchi Kiss, coloro che gettarono il seme 5 anni fa, contro i Kiss che avete conosciuto nel 2015-16. Poi giocheranno anche tutte le nuove leve che sono arrivate negli ultimi tempi. A bordo campo musica e salamelle sulla griglia, kan jam, spikeball. Estrazione di lotteria di una maglietta Kiss e dischi per i più fortunati. Una giornata di relax e allegria!

 

 

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica