Finalmente ce l’hanno fatta: BeeFree in serie A

L’avevano sfiorata l’anno scorso dopo una splendida regular season. Quest’anno invece, pur non essendo stata la miglior squadra della serie B, sono finalmente riusciti a salire di categoria. Sempre un po’ al cardiopalma ma ce l’hanno fatta.

In questi playoff, erano favoriti insieme ai Redbulls. Sono già in semifinale e aspettano fiduciosi la vincente tra Milano e Gremlins. Un po’ a sorpresa sono proprio i Riminesi ad avere la meglio. E ancora più a sorpresa è sempre la squadra romagnola a batterli.

I Beefree si ritrovano dunque in una situazione simile a quella dell’anno scorso, con la giornata di domenica che li deve vedere vincenti per 2 partite consecutive. Affrontano le Mucche di Bergamo nella finale per il 3-4 posto. E vincono. Intanto i Redbulls sono già saliti in serie A battendo i Gremlins nella finale 1-2 posto e ora le squadre sono di nuovo avversarie nella finalissima.

E questa seconda volta ad avere la meglio è Torino. Forse grazie a qualche aggiustamento apportato da Andrea Pagano, forse a causa di qualche errore di troppo da parte dei Grem (o forse tutte e due le cose assieme), la squadra i BeeFree possono finalmente festeggiare il loro approdo in serie A.

Un approdo meritato, ci viene da dire, per quanto fatto vedere in campo in questa e nella passata stagione. Sarebbe stata quasi un’ingiustizia che non accadesse. Lo sport, si sa, alle volte è fatto così. Ma non stavolta. Stavolta c’è stato il lieto fine. I complimenti vanno alla squadra ma soprattutto ad Andrea Pagano, il giocatore maggiormente determinante in campo e fuori dal campo. E soprattutto nella testa dei giocatori.

Reduce da un brutto infortunio avvenuto proprio un anno fa, ha saputo rialzarsi velocemente e continuare il grande lavoro che ha portato la squadra di Torino ai vertici del campionato italiano.

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica