EYUC Day 2. Bene i ragazzi, malino le ragazze

Con la giornata di ieri sono iniziate le partite di tutte le divisioni. I nostri ragazzi hanno ottenuto importanti vittorie, anche in maniera agile, mentre le ragazze non sono ancora riuscite ad ingranare. Vediamo nel dettaglio. 

U20W. Dopo la sconfitta di sabato alla partita inaugurale, eravamo tutti in attesa di una reazione che però non c’è stata: risultato simile (6-15 contro la Repubblica Ceca) nell’unica partita della giornata. Qualche miglioramento si è visto ma sembra essere ancora abbastanza importante il gap da colmare rispetto alle avversarie. Sappiamo che le nostre azzurre possono giocare meglio quindi siamo fiduciosi per il resto del torneo. Oggi dovremmo avere in programma 2 partite alla nostra portata: alle ore 11.30 l’Irlanda e alle 15.30 Israele. 

U20M. Parte invece alla grande il carro armato maschile. Vittoria agile contro la Repubblica Ceca (15-8) e travolgente successo contro la Danimarca (15-2). <Abbiamo giocato bene la prima partita> ha dichiarato il coach Mattia Marzo <prendendo vantaggio già nel primo half. Poi nel secondo tempo siamo ancora saliti di livello e abbiamo chiuso il match. Agile invece la vittoria contro i danesi>.
Oggi le cose saranno più difficili, soprattutto perchè alle 13.30 si presenterà la Germania mentre alle 17.30 dovremo affrontare la Finlandia.

U17M. Ottimo anche l’esordio dei giovanissimi azzurri. Due partite senza storia contro la Svizzera (15-2) e la Finlandia (15-0). <Si trattava di squadre entrambe nuove> ci spiega il coach Marco Dellavedova <con giocatori al loro esordio. Sono state due partite di rodaggio per noi, questo ci ha permesso di aggiustare qualcosina per i prossimi incontri. Il gruppo è carico e non vede l’ora di iniziare a fare sul serio>.
Questa mattina infatti arriva un match di livello: alle 9.30 bisogna affrontare la Gran Bretagna (in diretta streaming) e poi in base al piazzamento nel girone (1° posto o 2° posto) si conosceranno gli altri incroci.

U17W. Chiudiamo con le nostre giovanissime. Anche per loro l’esordio è stato molto difficile, con 2 brutte sconfitte: 5-15 contro la Germania e 6-15 contro l’Austria. <Inizialmente con la Germania pensavamo di poter giocare alla pari, ma poi sono salite molto di livello. Atleticamente sono superiori a noi e qualche errore di troppo in attacco non ci ha permesso di rimanerle attaccate>. Speriamo che oggi l’unica partita della giornata sia più alla nostra portata: appuntamento alle 15.30 contro la Francia.

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica