Ultim’hat di Viareggio: vince la casata di Arryn

E’ stato l’ultimo torneo in Italia di agosto: stiamo parlando dell’Ultim’hat di Viareggio, organizzato dalla squadre dei Pirates. Abbiamo intervistato Mauro Musetti che per sapere come è andata quest’anno.

P: Come è andato il torneo e quanti iscritti avete avuto?
M: Il nostro è l’hat italiano su spiaggia con più anni sulle spalle. Nel 2011 organizzai il primo Ultim’hat con 36 giocatori divisi in 5 squadre, con il passare del tempo, l’aiuto degli altri Pirati e l’aumento di giocatori siamo passati prima a 6 e poi a 8 squadre. Gli scritti quest’anno sono stati 64, mentre lo scorso anno erano 76, una flessione attribuibile ai regionals che spesso vengono svolti nello stesso weekend.

P: Quali sono state le novità di quest’anno?
M: Da quest’anno ci siamo spostati più vicini al centro di Viareggio in un vero e proprio stabilimento balneare, il bagno Flora, con la possibilità, anche a piedi, di raggiungere tutti i servizi e all’occorrenza la stazione. Inoltre, oltre ai classici premi per gli MVP, abbiamo indetto il premio per il giocatore che proveniva da più lontano e quello per la squadra che portava il maggior numero di giocatori: quest’ultimo se lo è aggiudicato la squadra di Torino, che ha superato di poco la squadra di Milano.

P: Come era organizzato il torneo?
M: Al welcome party del venerdì sera abbiamo accolto i giocatori cominciando a distribuire le canottiere 9UP (nostro sponsor da alcuni anni) a tema “Trono di spade”, di modo che i giocatori potessero iniziare a conoscere i nuovi compagni. Nei due giorni di torneo i partecipanti hanno giocato 5 partite (3 di girone, semifinale e finale). Il sabato sera la cena è stata una grigliata di carne con birra e vino.

P: Chi ha vinto alla fine?
M: Ha vinto la squadra degli Arryn, casata un po’ sfigata del Trono di Spade, di cui facevano parte Duccio (Bischi, Firenze-Prato), io (Pirati, Viareggio), Cippo (Voladora, Parma), Riccardo (Reggio Emilia), Cosimo (Alligators, Casalecchio), Simone (Reggio Emilia), Luna (Beefree, Torino) e Marisa (Bischi, Firenze-Prato).

P: E per chi non vedesse l’ora di venire o tornare il prossimo anno?
M: Anche il prossimo anno il torneo si terrà l’ultimo weekend di agosto. Pensiamo che sia il periodo migliore per fare un fine settimana di ultimate e di mare, in cui fare facilmente amicizia e stare in buona compagnia. Vi aspettiamo!

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...