Il Cusb ora può ambire solo alla medaglia di bronzo

Si è concluso in semifinale il cammino delle squadre del Cusb in questi Eucf organizzati in Italia. Sia le Shout che La Fotta perdono nettamente al penultimo gradino nella scalata verso il titolo di campioni europei. Dopo i 2 argenti conquistati l’anno scorso, le speranze ora sono tutte per la medaglia di bronzo.

FOTTA
Giornata durissima quella di ieri per i bolognesi. All’ottavo di finale battono i FreeSpeed (15-8) dilagando però solo nel secondo half. <Eravamo molto determinati ma forse anche un po’ tesi essendo la partita in streaming> ci racconta Davide Morri. <La partita è stata punto a punto fino al 6-7 per loro, con il nostro attacco perfetto, poi abbiamo iniziato anche a difendere ben introducendo alcune zone e il loro attacco non è praticamente più riuscito a segnare>.

Dopo un’ora e mezza il quarto di finale li vede affrontare nuovamente i Ragnarok (già battuti nel girone) che, contro ogni pronostico, buttano fuori gli Chevron dal torneo (partita strana visto il punteggio dello spirito 2 Ragnarok – 5 Chevron). <In questo match il nostro attacco ha girato male, tanta fretta e tanti errori individuali. Nel secondo half riusciamo a recuperare il gap accumulato e dal 6-8 per loro andiamo sopra di 2 mete. Abbiamo la possibilità di chiudere la partita sul 14-13 ma sbagliamo davanti alla meta, e la stessa cosa succede anche allo universe. Fortunatamente i danesi non convertono e noi con calma ricostruiamo contro la loro zona e finalmente riusciamo a portare a casa il match 15-14>.

Ultima partita della giornata è la semifinale contro i Clapham, che arrivano più freschi all’incontro avendo vinto più agilmente i match precedenti (15-11 e 15-8). <Loro hanno giocato in maniera ordinata e fisicamente si vedeva che erano molto in forma. A inizio partita regaliamo subito una meta ma riusciamo comunque a non scomporci e arrivare all’half 6-8 per loro, non convertendo però i 3 dischi buttati giù in difesa. Nella ripresa loro partono meglio, allungano e arriviamo al 7-10: facciamo nuovamente cadere il disco ma anche stavolta non convertiamo. Rimane il gap di 4 mete anche nelle mete successive, dove continuiamo a non concretizzare in difesa. Purtroppo paghiamo fisicamente la fatica dei match precedenti. Oggi finale 3°-4° posto. Speriamo di onorare il tempo dei nostri tifosi che sono saliti numerosi per supportarci>.

SHOUT
Anche per le ragazze del Cusb la champions si ferma in semifinale. Ieri, a parte la vittoria agevole nell’ultima partita di girone, sono arrivate 2 sconfitte consecutive: contro le Atletico (partita determinante per il primo posto in girone) e poi la semifinale contro le Iceni (arrivate appunto prime nell’altro girone).

Le cose si sono subito messe male e non c’è stata praticamente partita, come dimostra il risultato finale: 6-15. Ora tutte le ultime energie rimaste dovranno essere messe nella finalina per il terzo posto, in programma oggi alle ore 9:00.

COTARICA
Il Cotarica, fuori dai giochi già da venerdì, si giocherà oggi la finale 19°-20° posto contro i FUJ

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica