Festa di compleanno a Trento!

Gli Ufo di Treno festeggiano 10 anni! Scopriamo la loro storia e come, negli anni, hanno saputo espandersi in trentino, organizzando 2 tornei di sempre maggior successo che attirano tante squadre straniere.

Era il giugno 2007 quando uno sparuto gruppo di ragazzini, accompagnati da un paio di giovani e adulti, esordiva a Forlì ai Campionati italiani di Ultimate frisbee, disciplina sportiva ai tempi praticamente sconosciuta in Trentino Alto Adige. Sono passati 10 anni e la squadra degli UFO, supportata dalla Polisportiva Oltrefersina, è ancora sulla breccia, ricca di oltre 80 atleti che hanno militato in questi anni nelle sue fila (ad oggi resistono ancora 4 ragazzini e un adulto di allora) e soprattutto di numerose soddisfazioni sportive e non.

In particolare spiccano la convocazione, per 5 anni consecutivi, di giovani atleti e qualche adulto nelle squadre nazionali (con due splendidi argenti per le ragazze partecipanti agli europei U20 del 2012 e 2014) e l’organizzazione del Dolomites Disc Tournament che quest’anno giungerà – sia nella versione indoor che outdoor – alla 7. edizione, un appuntamento ormai tradizionale nel panorama del frisbee nazionale (e spesso frequentato da club austriaci, tedeschi e sloveni). Completano il quadro alcuni podi in manifestazioni diverse (indoor, beach e outdoor) e la costante partecipazione ai campionati italiani (attualmente in serie C).

Nel frattempo le cose si sono evolute e gli UFO (Ultimate frisbee Oltrefersina) oggi fanno anche promozione nelle scuole, si allenano alternativamente a Trento e Pergine, collaborano con il comitato CSI di Trento, sono stati di aupporto alla nascita di una squadra a Bolzano. Per questo decennale era quindi doveroso un momento di festa, svoltosi il 13 ottobre scorso, a cui son stati invitati tutti gli “ex” per un momento prettamente sportivo (un mini torneo sul nuovo sintetico di Madrano), seguito da una cena con foto story in cui ripercorrere gli anni di questa avventura.

Si sono presentati in una cinquantina, qualcuno con moglie o marito e figli al seguito, altri hanno mandato saluti da varie parti del mondo (tre sono negli USA, una in Inghilterra, uno in Germania, uno in Honduras), si son sprecate le strette di mano e le pacche sulle spalle davanti alle foto “storiche” di questa squadra.

“La leggenda è Oltre!” era il motto originario urlato a inizio partita. La leggenda pare proseguire felicemente (anche quest’anno già una ventina i tesserati) grazie all’impegno costante di un direttivo appassionato e al sostegno fondamentale dell’Oltrefersina, che ha contribuito a trasformarla in realtà.

(Ringraziamo gli Ufo di Treno per le foto e l’articolo)

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica