Quante emozioni questa U24

Arriva la prima sconfitta per i nostri azzurri U24. La partita contro la Germania è stata seguitissima attraverso la diretta youtube e non sono sicuramente mancate le emozioni. 

Archiviata la partita contro China Taipei in breve tempo (15-3 il risultato finale) e conquistato il primo posto del girone, la nazionale U24 ha affrontato la temibile nazionale tedesca nel primo match del power pool E.

Tutti abbiamo visto la partita (per i pochi che non l’avessero ancora fatto, la si trova sul canale youtube della WFDF): lo spettacolo l’ha sicuramente fatta da padrone e i nostri azzurri hanno dato il massimo. Peccato solo per il risultato finale (14-15 in favore della Germania), ma quante emozioni!

Partiamo male (come nella partita contro il Giappone) e ci troviamo 0-2; recuperiamo fino al 4-3 per noi e poi di nuovo calo netto in attacco (troppi gli errori gratuiti o le scelte rischiose) che ci fanno andare 6-10. Questo è il distacco maggiore che accumuliamo, ma da qui la difesa inizia a buttare giù sempre più dischi e agganciamo i tedeschi per un soffio sul 14 pari.

Lo universe crediamo che rimarrà nella storia: uno dei più lunghi e dei più interrotti da chiamate di sempre. Tantissimi gli errori in attacco, tantissime le giocate spettacolari in difesa, tantissimi i tuffi e tantissimi i lanci da manuale.

La tensione era palpabile da casa, guardando semplicemente la partita sullo schermo e non possiamo immaginare cosa abbiano provato i protagonisti e gli spettatori sul campo. Quello che ora resta è l’amarezza per il risultato (è la prima sconfitta di questa nazionale) ma anche la voglia di riscatto, soprattutto viste le 2 partite che ci aspettano: alle ore 4 contro GB e alle ore 8 contro USA.

La prima partita è sicuramente la più alla portata anche se sarà sicuramente un battaglia durissima. Dovremo sicuramente migliorare la fase iniziale della partita (troppe volte siamo partiti spenti o non concentrati) e migliorare la mentalità dell’attacco: abbiamo delle ottime mani, non abbiamo bisogno di rischiare trovare la giocata ogni volta. Aumentare il numero di passaggi non dovrebbe essere un rischio per noi.

Per quanto riguarda gli USA, sarà invece importante godersi la partita e pensare che non abbiamo nulla da perdere: attualmente solo l’unica squadra (nella divisione maschile) ad aver raccolto 4 vittorie su 4 (ci saremmo anche noi se non fosse stato per quel punticino…) mentre noi, con 3 vittorie su 4 siamo in compagnia di Canada, Germania, Singapore, Irlanda e Giappone.

La classifica del SOTG continua ad essere molto buona (11 punti) e Luca Tognetti è diventato il nostro top scorer.

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica