Serie women: lotta per il titolo, per la promozione e per non retrocedere

Saranno 12 le squadre femminili che questo weekend a Rimini si daranno battaglia per salvarsi, essere promosse o conquistare il titolo di campionesse d’Italia. Le federazione ha concesso anche la possibilità di giocare alle restanti 4 squadre di serie B per aumentare lo sviluppo dell’ultimate femminile.

Serie A – playout

Le Alligators (9), le Mirine (6), le Hub (2) e le Donkey Ladies (1) sono le 4 squadre che proveranno a salvarsi: da quanto fatto vedere durante la regular season, Mirine e Alligators hanno dimostrato un livello di gioco superiore, ma attenzione a sottovalutare le avversarie. Alle finali ci si gioca tutto in partite secche e sarà importante dare il massimo e non lasciare nulla al caso. Anche in questo caso, la formula dei playout è quella classifica della fifd: bisogna vincere 2 partite su 3 per salvarsi.

Serie B – playoff

I playoff di serie B sono molto incerti: Holy Cow (18) Fire Flies (17) Tequila Boom Boom (16) e BbCp (13) hanno dimostrato tutte di meritarsi la promozione, anche se le favorite rimangono le bergamasche che sono ancora imbattute.
Solo la semifinale Holy Cow – BbCp sembra avere un risultato prevedibile, ma già sull’altra semifinale è quasi impossibile fare pronostici, nonostante Torino abbia vinto sulle riminesi durante a marzo. Nei successivi incroci potrebbe succedere di tutto, quindi consigliamo massima attenzione su queste partite che potrebbero riservare delle sorprese.

Serie A – playoff

Sappiamo già che, molto probabilmente, una delle 2 finaliste saranno le Shout. Il loro dominio anche quest’anno è stato imbarazzante e, vista anche la non ottimale prestazione al torneo di Vienna dello scorso weekend, vorranno sicuramente dare il massimo e non lasciare nulla alle avversarie.

Dietro la lotta è particolarmente agguerrita: se le Frasba sembrano essere leggermente inferiori, sia le Discobolo (vice-campionesse in carica) che le Tequila possono sicuramente raggiungere la finale per tentare di spodestare le regine cussine.

L’appuntamento per queste partite è lo stadio di Rimini: ci aspettiamo un tifo sfrenato per le padroni di casa e, questo, potrebbe condizionare il risultato di alcune partite in bilico.

 

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica