WU24. Una vittoria e una sconfitta per le italiane

Un bilancio tutto sommato in parità per le 3 formazioni azzurre presenti in Germania al mondiale U24. Vediamo nel dettaglio il commento dei tecnici.

Inizia con una vittoria e una sconfitta l’avventura delle 3 nazionali italiane ai mondiali U24 che si stanno disputando in Germania. Questo il commento degli allenatori:

MIXED

<Abbiamo perso la prima partita contro la Germania giocando male> commenta Andrea Gerosa <siamo partiti scarichi: 2-7 per loro. Siamo riusciti a riaprirla con la difesa recuperando 3 break e andando all’half 5-8 ma nel secondo tempo sono tornati gli errori dell’attacco e siamo andati 5-10. Abbiamo chiuso 9-15 con un brutto ultimate, nonostante li conoscessimo abbastanza. Con la Cina invece abbiamo vinto facile, con un parziale iniziale di 10-3, poi abbiamo un po’ rallentato nel finale chiudendo 15-8. Oggi ci giochiamo le prime 3 posizioni che consentono l’accesso al power pool contro la Repubblica Ceca, poi domani ultima partita di girone contro il Canada, molto difficile>. Da segnalare la prestazione di Lorenzo Gatti che con 2 mete e 6 assist si trova alla 6° posizione della classifica marcatori.

WOMEN

<La prima partita contro il Canada ha visto parecchi turnover da entrambe le squadre> racconta Matteo Mambelli <e si è conclusa 7-14 per le avversarie ma il divario non è stato così netto. Probabilmente ci aspettavamo un Canada più forte e per questo le ragazze sono partite intimorite, e così in campo abbiamo alternato cose positive e negative. La partita successiva, invece, contro l’Australia è stata tranquilla perchè le avversarie non erano particolarmente esperte: si è chiusa 15-3 ma poteva anche finire a zero. Oggi giochiamo contro la Gran Bretagna con cui fondamentalmente ci giochiamo il passaggio del turno e poi contro il Giappone che ieri ha vinto allo universe contro il Canada>.

MEN

<La prima partita contro la Cina è finita 15-4 ed è stata tranquilla> ci spiega Andrea Temporin <forse troppo, perchè poi nella partita contro il Canada abbiamo fatto fatica ad ingranare. Anche se andiamo sul 2-1 per noi, l’attacco si ingolfa e prendiamo 3 break consecutivi che praticamente decidono la partita: 3-6 per loro. Riusciamo solo a recuperarne uno nel primo half che si chiude 6-8, dopo nella seconda parte della partita il match è equilibratissimo: facciamo meta dalla difesa subito ma poi gli attacchi segnano sempre e perdiamo 13-15. Peccato perchè se avessimo avuto questa partita più avanti nel torneo, da più rodati, forse avremmo giocato meglio. Oggi giochiamo contro la Svizzera, sulla carta alla portata, e una sfida più incerta contro la Nuova Zelanda: loro sono alti, sparano molto e fanno spesso zona, quindi dipenderà anche dal meteo. Qua il livello è alto, siamo tutte lì, ieri abbiamo guardato Giappone-Usa ma noi andiamo per la nostra strada cercando di vincerle tutte>. Michele Angella si trova al 9° posto nella classifica marcatori con 3 assist e 4 mete, e insieme a Riccardo Zanni, Stefano Sgubbi e Tommaso Semprini Cesari sono stati i migliori in campo.

 

Oggi la partita in streaming è della nazionale women contro il Giappone, in diretta su Fanseat.

Foto di copertina di Enrico Pensalfine.

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica