Elezioni FIFD: un candidato presidente, 13 candidati consiglieri

Sono uscite le candidature ufficiali per le prossime elezioni del direttivo FIFD. Come ormai da diversi anni, c’è un solo candidato a presidente: Salvatore Comis sarà quindi il nuovo vertice della Federazione. Potenzialmente più incerta la situazione tra i consiglieri.

Ecco la lista ufficiale delle candidature inviata ieri dalla federazione. Ricordiamo che i 10 consiglieri eletti, da statuto, sono suddivisi tra 7 rappresentanti delle asd, 2 rappresentanti atleti, 1 rappresentante tecnici.

CANDIDATI A PRESIDENTE:
Salvatore Comis – AD Polisportiva Juvenilia Imola

CANDIDATI A CONSIGLIERE RAPPRESENTANTE DELLE ASD
Marco Barattini – CUS Bologna
Giada Bolognesi – ASD Polisportiva Pontevecchio Bologna
Filippo Bonali – A.S.D. Sported Maris Cremona
Roberto Calzà – AD Polisportiva Oltrefersina Trento
Giulia Ferrari – ASD Associazione Ultimate Torino
Eugenio Festa – ASD Libera Società Del Frisbee Rimini
Gianluca Liberti – ASD Extradry Ultimate Frisbee Venezia
Davide Tremolati – ASD Flying Disc Martesana Milano
Beatrice Sisana – CUS Bergamo

CANDIDATI A CONSIGLIERE RAPPRESENTANTE DEGLI ATLETI
Nicole La Fiata – ASD Libera Società del Frisbee Rimini
Arturo Laffi – CUS Bologna

CANDIDATI A CONSIGLIERE RAPPRESENTANTE DEI TECNICI
Manuel Belluco – CUS Padova
Andrea Temporin – CUS Bergamo -> In sospeso in quanto sono presenti alcune irregolarità formali nella candidatura

Dunque, dell’attuale direttivo si ripresentano in 5: Salvatore Comis (attuale vicepresidente), Marco Barattini, Filippo Bonali (che ha dato le dimissioni dall’attuale direttivo), Gianluca Liberti e, se viene accettata la sua candidatura, Andrea Temporin.

Oltre al presidente che sarà eletto automaticamente (in quanto unico candidato), anche i 2 consiglieri atleti sono già sicuri, in quanto ne vengono eletti 2 (Nicole La Fiata e Arturo Laffi). Se la candidatura di Temporin non sarà accettata, anche Manuel Belluco (in quanto unico candidato come rappresentante dei tecnici) è già sicuro di essere dentro, visto che in questo caso lo statuto prevede un solo posto.

Dei 9 restanti candidati tra i rappresentanti delle asd, ne entreranno invece 7 nel futuro direttivo: Roberto Calzà e Beatrice Sisana, come hanno annunciato diversi giorni fa, si sono candidati pubblicamente ma senza un sostegno esplicitato ad alcun presidente, quindi probabilmente sono candidature autonome. Lo stesso discorso vale per Andrea Temporin, anche lui si ricandida in maniera autonoma. Per i restanti 7 candidati, non c’è stata nessuna comunicazione o presa di posizione pubblica. Lo stesso Salvatore Comis, interpellato da Itadisc nelle settimane scorse, ha preferito non rilasciare un’intervista sulle voci che parlavano della sua candidatura a presidente Fifd e di un suo gruppo di consiglieri a sostegno.

Vista la poca suspense per quanto riguarda l’elezioni a presidente (come anche nelle precedenti 3 o forse 4 elezioni), sarà però interessante notare i voti che andranno a Salvatore Comis: ricordiamo che nella precedente elezioni, alcune asd si astennero nel votazione di Sandro Soldati, segno che non era sostenuto da tutte le asd votanti.

L’assemblea elettiva è in programma sabato 14 marzo a Padova; la federazione fa sapere che arriverà comunicazione ufficiale  sulla conferma o eventuale rinvio in accordo alle disposizioni ministeriali sul COVID-19.

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica