Elezioni FIFD: ecco il progetto del “gruppo Comis”

E’ stato inviato ieri il programma del gruppo di consiglieri che sostiene la candidatura di Salvatore Comis alla carica di presidente. Vediamo alcuni aspetti interessati e i nomi dei consiglieri che lo appoggiano.

E’ un programma ben articolato e strutturato quello presentato ieri ai presidenti delle società affiliate a FIFD. Potremmo sbagliarci ma dovrebbe essere il primo mai fatto in Fifd prima (ma anche dopo) una elezione.

Si parte con la presentazione dei 10 consiglieri che sostengono la candidatura di Salvatore Comis: Arturo Laffi, Davide Tremolati, Eugenio Festa, Filippo Bonali, Giada Bolognesi, Gianluca Liberti, Giulia Ferrari, Manuel Belluco, Marco Barattini, Nicole Lafiata. Per chi non li conosce, questo consente a tutti di farsi una idea del loro percorso lavorativo e frisbistico.

Si passa poi alla struttura che si vuole sviluppare: non staremo qua a sviscerarla tutta (chi vuole può consultare il pdf) ma metteremo in luce alcuni aspetti che ci sembrano più interessanti.

Partendo dalle commissioni federali, queste cambieranno nome e allargheranno la propria attività con una leggera riorganizzazione interna ma grosso modo dovrebbero rimanere quelle attuali. Viene però aggiunta la commissione medica (novità assoluta) e, forse, l’inserimento della commissione SOTG all’interno della commissione sviluppo o in quella campionati.

Altra novità importante è l’intenzione di istituire il collegio dei Revisori dei Conti, organo previsto dall’attuale statuto ma mai attivato.

Ultima novità organizzativa molto interessante è quella dei cosiddetti “consiglieri sponsor”: negli ultimi 2 mandati, alcuni (o tutti) i consiglieri avevano anche dei ruoli operativi all’interno delle commissioni, quindi lavoravano internamente nella commissione e facevano poi da referenti per l’intero consiglio direttivo. Ora invece c’è l’idea di nominare questi “consiglieri sponsor” che faranno solo da mediazione tra la commissione e il consiglio, senza avere un ruolo operativo all’interno della commissione stessa. Questo potrebbe liberare energie ai consiglieri che potranno così lavorare maggiormente sull’attività “generale” di FIFD ma potrebbe anche allontanare il lavoro delle commissioni stesse dal direttivo. Staremo a vedere.

Infine è già definito il piano di lavoro per i primi 6 mesi di attività:

 Elezione del Segretario Generale
 Elezione del Vicepresidente Federale
 Assegnazione dei ruoli di Sponsor all’interno del Consiglio
 Calendarizzazione delle riunioni del Consiglio
 Analisi dello Stato dell’arte delle Commissioni per una migliore definizione di esse e nuove nomine
 Gestione delle attività già programmate dal Consiglio dimissionario
 Stesura del Bilancio Previsionale 2020-2021
 Definizione degli obiettivi specifici e timeline dei Punti del Programma 2020-2024

Buona lettura del programma.

 

 

Piero Pisano
Piero Pisano

...appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente. Tutto per un disco di plastica...