Il discgolf come sport Covid-safe

L’emergenza Covid ci ha costretto a rinunciare alle attività sportive che più conosciamo. Anche se gli allenamenti in alcuni casi sono ripresi, sembra ancora lontana la possibilità di riprendere le partite di ultimate. Esistono però discipline col disco pienamente compatibili con le linee guida per il contrasto alla diffusione del virus. Come il discgolf.

Perché il discgolf sarebbe adatta da praticare in questo periodo?

– È un’attività all’aria aperta, praticabile in ogni stagione. Più gli spazi sono ampi meglio è, anche per il gioco.

– Il distanziamento è facile da rispettare durante una partita con altri giocatori perché il percorso viene “giocato” a piccoli gruppi (da 3 a 5). Ogni giocatore lancia il proprio disco, a turno, dal punto in cui si è fermato il lancio precedente, quindi ci si distanzia naturalmente sul terreno.

– Quando un giocatore completa la buca, ritira personalmente il proprio disco dal cesto e quindi non c’è bisogno di toccare l’equipaggiamento dei compagni di gioco.

– L’impegno fisico per questa pratica sportiva non è intenso ma può essere prolungato a piacere durante la giornata: l’ideale per godere il tempo libero all’aperto e riprendere tono muscolare, resistenza (durante una gara si può arrivare a percorrere 10 o 12 km) e perfezionare la tecnica di lancio.

Questo periodo potrebbe l’occasione per scoprire, avvicinarsi o approfondire questo sport, migliorando le tecniche di lancio, provando nuovi dischi e riprendendo gradualmente la forma fisica.

Buon divertimento e buona scoperta!

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica