Forse siamo salvi… per ora

Uscirà nelle prossime ore il nuovo Dpcm ma il nostro sport dovrebbe (usiamo un mega condizionale) essere salvo. Vediamo le criticità.

In teoria dovrebbe essere così: lo sport amatoriale si ferma, quello dilettantistico (e professionistico) no. Cosa vuol dire?

Significa che, se mi alleno con la mia squadra, che fa parte di una asd che segue dei protocolli sanitari per gli allenamenti, allora sono in regola; ma se prenoto un campo per una partitella di beach volley o di calcetto con gli amici, no.

Quindi per tutte le squadre affiliate alla federazione, che a loro volta si appoggiano ad un ente di promozione sportiva, non ci dovrebbero essere problemi. Nessuno stop agli allenamenti, almeno a breve.

L’unica criticità potrebbe arrivare dal fatto che la nostra federazione non è ancora riconosciuto dal Coni, ma allo stesso tempo è riconosciuto il nostro sport (con il codice BE001), denominato Flying Disc.

Vedremo meglio nei prossimi giorni quando uscirà il documento ufficiale e quando arriveranno le relative comunicazioni della Fifd, ma per ora pare che scamperemo la prima restrizione autunnale. Speriamo.

 

 

 

Piero Pisano
Piero Pisano

Appassionato, tifoso, giocatore, allenatore, dirigente: tutto per un disco di plastica