CIU Mixed: come si sta(va) organizzando il CUS Padova?

Dopo aver intervistato il Cus Bologna, detentore del titolo mixed 2019, abbiamo intervistato il Cus Padova, arrivato 2° nello scorso campionato. Vediamo la loro situazione in attesa di avere informazioni dalla Fifd sul proseguimento (o meno) dei CIU Mixed.

Fanto: Avete un grande secondo posto da difendere, qual è il vostro obiettivo quest’anno?
Manuel: È il terzo anno di fila che difendiamo il secondo posto ai CIUM.
Quest’anno puntiamo al miglior risultato possibile; i 4 mesi di lockdown si sentono molto sia da un punto di vista fisico, che da un punto di vista tecnico, ma la voglia di tornare a giocare batte ogni altra cosa.
Sappiamo che la maggior parte delle ASD sta preparando questi CIUM nel migliore dei modi, quindi sarà molto complicato difendere il secondo posto, ma faremo del nostro meglio.

Fanto: Come vi siete organizzati per prepararvi al meglio a questi CIUM?
Manuel: Abbiamo cominciato a prepararli dalla prima settimana di settembre, le prime settimane sono state di rodaggio; con l’inizio delle scuole siamo entrati a pieno regime, e la prima settimana di ottobre abbiamo definito i roster di entrambe le squadre mixed.

Fanto: Quindi formerete anche una squadra in B?
Manuel: Si abbiamo deciso di partecipare anche con una squadra in serie B, come lo scorso anno, con un roster più numeroso.

Fanto: Chi allenerà queste squadre?
Manuel: La prima squadra è allenata dal nostro storico capitano e allenatore, Alberto Girotto, mentre la serie B sarà allenata da Chiara Varottto e Giovanni Fumagalli.

Il CUS Padova è ormai da qualche anno una società molto importante quando si parla della categoria Mixed. Riuscirà anche ora che finalmente i CIU Mixed hanno ottenuto un maggiore rilievo, a mantenersi sul secondo gradino del podio come negli ultimi tre anni?

Andrea Fantini
Andrea Fantini

Frisbee lover